Tuesday, September 16, 2014

VFNO e shopping su Vente Privèe



Siete state alla Vogue Fashion Night  di Milano o Roma? No ? Bene, siamo almeno in due. Non sono una grande fan di questo evento, più che altro perchè è un vero delirio, troppa gente per i miei gusti, però per chi c'è stato si sarà sicuramente divertito oltre ad aver fatto un pò di shopping.
Ma non preoccupatevi, per chi non ha potuto partecipare e acquistare i pezzi in limited edition messi in vendita dai brand tra i quali Missoni, Blumarine, Blugirl, Elisabetta Franchi , Accessorize... avrà la possibilità a partire da oggi 17 settembre di prenderli in tutta comodità su vente-privee.com . Tra l'altro acquistando i prodotti in limited edition si fa anche del bene, perchè parte dei ricavati vanno a sostegno dell'associazione "Milano ti forma fleming e San Giusto" che aiuta i giovani in difficoltà ad essere inseriti nel mondo del lavoro e "Differenza Donna" che aiuta donne italiane e straniere nei centri di accoglienza Solidea.
Quindi, non ci sono scuse di traffico, confusione e ressa. I pezzi che volevate, io ho selezionato qui i miei preferiti, li trovate sul sito di shopping on line e possono essere vostri, comodamente collegandovi dal vostro pc. Io ho già ordinato il bracciale di Blugirl e la candela di Blumarine per la mia casa, e a voi, cosa piace?




Monday, September 15, 2014

Venezia71 - premio KINEO


Venezia ti strega. 
Che tu la veda per la prima volta o che sia la centesima, è sempre lei, unica. 
Non c'è città al mondo che abbia il suo fascino misterioso. 
Alle luci del tramonto, dal lido, col sole alle sue spalle, al silenzio delle calli durante la notte, Venezia lascia sempre senza parole. Romantica, solitaria, a tratti malinconica, ma pur sempre unica. 
L'ho guardata come se fosse nuova per me, che in realtà l'ho vista tante volte qualche giorno fa, durante la mostra del cinema di Venezia. 

Grazie ad Ethos Profumerie, sponsor del festival,  ho avuto l'opportunità di partecipare come inviata al Premio Kineo, dalla conferenza stampa, alla premiazione alla cena di gala con altre 5 blogger. Due giorni emozionanti. Premiate tantissime attrici: Paola Cortellesi, Caterina Murino, Cristina Capotondi, Elena Sofia Ricci  e la quasi mamma bis Eleonora Abbagnato. Tra i premiati anche Francesco Arca, Piergiorgio Diliberto per la "Mafia uccide solo d'estate"  ( che noi conosciamo meglio come PIF ) e Sydney Sibilia per "Smetto quando voglio". 
Dopo la premiazione si è svolta una splendida cena di gala, di fronte all'hotel Excelsior al Lido. 
Per il mio look ho scelto di indossare un abito lungo blu elettrico e devo dire che non sono stata l'unica ad avere questa idea, visto che pure Paola Cortellesi e Cinzia Rocca ne avevano uno dello stesso colore a sirena. 
Grazie ancora ad Ethos per questa spendida opportunità! 

Thursday, September 11, 2014

Kate Moss for Gucci


Che sia ad un festival con gli stivali infangati o vestita in un bel cappottino rosa confetto, Kate è sempre Kate, ora testimonial di Gucci e dell'iconica borsa Jackie, tanto amata da Jaquelinne Kennedy. E' la protagonista di alcuni scatti e di un video che la vede a Roma, mentre scappa dai flash dei fotografi e si fa scudo proprio con la morbida sacca con chiusura a pistone di casa Gucci.
Non sono un'amante delle borse grandi e forse neanche Kate, visto che non è di certo più alta di me. Infatti se la osservate in queste foto noterete che forse è un tantino troppo grande per le sue misure da tap model. Ma sarà certamente una it bag di questa stagione che sta per iniziare. Capiente, morbida, un classico, magari non troppo giovane, ma per una donna in carriera che in borsa ci deve infilare un pò tutto quello che le servirà durante la giornata.
Vi lascio al video che è molto carino!



Whether it is a festival with muddy boots or dressed in a beautiful baby pink coat, Kate is Kate always, now and iconic face of Gucci Jackie bag, so beloved by Jaquelinne Kennedy. And 'the main character in some shots and a video that sees in Rome, while escaping from the flashes of the photographers and it hides just with the soft bag with locking piston house Gucci. 
I'm not a lover of big bags and maybe even Kate, since there is certainly taller than me. In fact, if you look at these photos you will notice that it is perhaps a tad too big for its measures to tap model. But it will certainly be a bag of this season is about to begin. Roomy, soft, classic, maybe not too young, but for a career woman who has put us in a little bag everything that will serve during the day.






Wednesday, September 10, 2014

Smetto quando voglio ... forse




Smetto quando voglio.
Smetto di fare tardi e svegliarmi gonfia e con le occhiaie come un panda, perché non ho più vent'anni.
Smetto di abbuffarmi di dolci quando nessuno mi vede.
Smetto di analizzare ogni singola parola, e fare mille supposizioni sul genere maschile , quando tutte sappiamo benissimo che per gli uomini le parole non contano, le mettono insieme a caso, una accanto all'altra un po' come se le avessero tirate fuori dal sacchettino dei numeri della tombola.
Smetto di voler essere come mi vogliono gli altri, per essere ciò che veramente sono.
Smetto di rimandare ciò che dovrei fare oggi, domani non sarà di certo più facile.
Smetto di aspettare persone, cose , situazioni, se voglio qualcosa mi alzo e me la prendo, senza paura di sbagliare. 
Smetto di scrivere questo blog... No, tranquilli, non sono impazzita, come farei a non stare sveglia di notte per deliziarvi con i miei pensieri .Però quante volte abbiamo detto " smetto quando voglio" e invece non l'abbiamo fatto, nella consapevolezza che stavamo o stiamo facendo una cosa sbagliata, ma dannatamente incastrati nelle situazioni in cui viviamo da non riuscire a farlo.
E questo é anche il titolo di un film di Sydney Sibilia che ho visto di recente, dopo averlo scoperto alla mostra del cinema di Venezia. Ok, ci sono arrivata un po' dopo, visto che è uscito a febbraio, ma ognuno ha i propri tempi , i miei a volte sono biblici.
Dopo tanto un film che mi ha fatto ridere, ma al tempo stesso mi ha lasciato un po' di amarezza, perché parla di trentenni come me, come voi che magari state leggendo. Parla di una generazione , quella con la quale spesso me la prendo, di ragazzi che si sono trovati uomini, che hanno studiato, laureati e geni nei loro ambiti, ma che non riescono a trovare lavoro e vivono nel precariato. Succede così che finiscano a fare i benzinai o i lavapiatti. E nella loro disperazione ma genialità cominciano a vendere in tutta Roma una Smart drugs. Come accade spesso, il gioco gli sfugge di mano... Ma vi lascio guardarlo.
Divertente, belle le musiche, molto pop la fotografia, bellissime le panoramiche su Roma, veloce e quasi nervoso a tratti,  perfetti gli attori e avvincenti i dialoghi.
Sarà che il regista é un trentenne pure lui , Sydney Sibilia, chissà se come i protagonisti del
film si sia mai chiesto cosa avrebbe fatto se non avesse fatto cinema, magari sarebbe finito a consigliare DVD da Blockbuster e noi ci saremmo persi il suo splendido racconto.
Guardatelo e non fate i taccagni, scaricatelo da iTunes, ne vale la pena.
Ma voi, quando avete detto Smetto quando voglio?






Tuesday, September 9, 2014

Pin un girl




Un vestito dal gusto vintage che mi ha fatto subito pensare alle pin up degli anni 50 per l'outfit di questa settimana. Finalmente riesco a mostrarvi questo abito di Pinko che avevo da un pò di mesi nell'armadio e che ho messo veramente poco, forse due volte. Non perchè non mi piaccia, ma perché non sono abituata a queste lunghezze. Come sapete, a me piacciono le gonne molto corte, quindi la lunghezza di questo abito mi metteva un pò in crisi, ma ci sto facendo l'occhio. Anche perchè quest'autunno sarà un vero tripudio di midi skirt, di gonne anche al di sotto delle ginocchia, quindi meglio abituarsi presto a queste nuove lunghezze che la moda ci sta per imporre. E poi diciamocela tutta, non sempre si può andare in giro scosciate, quindi meglio avere qualche abito di scorta un pò più bon ton nell'armadio da usare per alcune occasioni come : la laurea dell'amica o il terrificante incontro con i "suoi". Ci ho aggiunto una cintura per segnare maggiormente il punto vita. L'ho abbinato a dei sandali un pò più rock, ma a degli occhiali da sole bi color sempre molto sixties di Chanel.  Per spezzare ho unito la bag Celeste di Coccinele e gli anelli Tring di Brosway.
Spero vi piaccia, attendo con curiosità il vostro parere!