Ice Bucket Challange perchè farlo

Farlo, non farlo, esibizionismo, stupidaggine. Direi che tutte queste riflessioni anche un pò marce e piene di polemiche non possono che sorgere solo in Italia. Se fai una cosa non va bene, se ne fai un’altra non va bene lo stesso e sto parlando dell’ ICE BUCKET CHALLANGE  se ancora non sapete cos’è è forse perchè siete stati rinchiusi in un eremo negli ultimi 15 giorni. In pratica si tratta di una sfida virale, una specie di catena di sant’Antonio , in cui una persona ne sfida altre tre a tirarsi un secchio di acqua ghiacciata in testa. Chi decide di non farlo deve fare una donazione all’ ALS che è l’associazione che raccoglie fondi per la ricerca sulla SLA , malattia degenerativa per la quale al momento non esiste una cura. Anch’io l’ho fatto e con grande orgoglio, perchè nel bene o nel male, è giusto che se ne parli. Tutto il polverone che ne è uscito ben venga. Intanto perchè credo che pure il mio gatto ora sappia cosa sia la SLA , punto secondo, perchè sicuramente ha spinto chi solitamente non fa donazioni a farlo. Io per prima, dopo la secchiata ho deciso di dare il mio contributo economico perchè mi sembrava corretto. Ci sono stati poi quelli che hanno polemizzato, dicendo che forse è meglio fare una donazione senza tanta pubblicità, ma chi l’ha detto non ha ancora capito che grazie a tutto questo proliferare di video sono stati raccolti al momento 88 milioni di dollari in tutto il mondo. Quindi gente, lasciatevi contagiare e date il vostro contributo, piccolo o grande che sia, ma fatelo!

Do it, do not, exhibitionism, stupid. I would say that all these reflections also a bit rotten and full of controversy that may arise not only in Italy. If you do one thing is not good, if they do not another’s okay and I’m talking about the ‘ICE BUCKET CHALLENGE if you still do not know what it is maybe because you’ve been locked up in a hermitage in the last 15 days. In practice it is a viral challenge, a sort of chain letter, in which one person challenge another three to pull a bucket of ice water on his head. Who decides not to do so must make a donation to the ‘ASL that is the association that raises funds for research into ALS, degenerative disease for which there is currently no cure. I too have done and with great pride, because for better or for worse, it is right that we speak. All the fuss that has come out so be it. Meanwhile, because I think even my cat now knows what the SLA, the second point, because it certainly has pushed those who usually does not make donations to do so. I for one, after the bucket I decided to make my contribution statement because it seemed correct. There were also those who polemic, saying that perhaps it is better to make a donation without much publicity, but who said it has not yet realized that thanks to all this proliferation of video were collected at 88 million dollars in all the world. So folks, let infect and give your contribution, large or small it may be, but do it!

You May Also Like

Giovane sposa indossa un abito per matrimonio in inverno

Come scegliere l’abito da sposa per un matrimonio in inverno

SHARE THE ROAD VI PORTO CON FORD ALLA SCOPERTA DI VERONA

NON CHIAMATELE MUCCHE: TUTTO QUELLO CHE C’È DA SAPERE SULLE VACCHE DELL’AZIENDA AGRICOLA BARONCHELLI

DISTURBI DEL SONNO E MATERASSO, QUALE SCEGLIERE