Michelle Obama Dress

Eleggono il marito per la seconda volta Presidente degli Stati Uniti d’America e si presenta con un abito riciclato. Michelle Obama ne sa una più del diavolo ho pensato ieri quando ho visto le foto dei festeggiamenti. Questa bella donna di colore, ha giocato molto con il look in questi anni e con intelligenza li ha usati per comunicare. Gesto scaramantico o no, io se fossi stata nella sua situazione, mi sarei comprata un bell’abito nuovo, lei invece, ha pensato bene di riutilizzare un vecchio Michael Kors che, anche se già indossato nel 2009, risulta essere attualissimo. In pieno clima austerity, Michelle ha puntato ad utilizzare un abito vecchio, ma nel colore del momento, il burgundy. Anche la scelta dello stilista americanissimo Michael Kors non è casuale , a supporto del Made in USA, Non avrà la classe e l’eleganza di Jackie’O , avrà anche un portamento da camionista, ma è una giusta dimostrazione che una testa pensante vince su qualsiasi vestito.


Elect her husband for the second time President of the United States of America and comes with a dress recycled. Michelle Obama knows more of the devil I thought yesterday when I saw the pictures of the festivities. This beautiful black woman, played a lot with the look in recent years and intelligently use them to communicate. Gesture superstitious or not, I if I were in your situation, I would have bought a pretty new, but she has seen fit to use an old Michael Kors, even if already worn in 2009, appears to be topical. In full swing austerity, Michelle has aimed to use an old dress, but the color of the moment, burgundy. Even the choice of the very American designer Michael Kors is not random, in support of Made in the USA do not have the class and elegance of Jackie’O, will also have a bearing trucker, but it is a fair demonstration that a thinking head wins over any outfit.

You May Also Like

UN CALENDARIO DELL’AVVENTO PIENO DI REGALI PER I BAMBINI DELL’OSPEDALE SAN BORTOLO DI VICENZA

SUN STRIPPING, come realizzarlo.

UNA CITTA’ TUTTA DA SCOPRIRE: BRUXELLES

DA LONDRA AL GOODWOOD FESTIVAL OF SPEED CON FORD