CHE COSA MACCHIA I DENTI?

Avere i denti bianchi è il sogno di tutti. Sfoggiare un bel sorriso radioso fa guadagnare punti in autostima ma soprattutto significa essere attenti alla propria salute e alla propria igiene. Ci sono, però, diversi alimenti e delle cattive abitudini che possono far diventare i denti gialli prima del tempo… sapete che cosa macchia i denti?

Perché i denti diventano gialli?

La parte più esterna e superficiale del dente è composta dallo smalto. Lo smalto è un elemento traslucido ed è proprio quello che conferisce il tipico colore bianco che tanto ci piace. Lo strato sottostante, invece, è chiamato dentina ed è di colore giallo-arancione. Proprio quando lo smalto comincia a deteriorarsi e ad usurarsi, i denti cominciano a cambiare colore e a diventare via via più giallini. I denti diventano gialli con l’età, ma a prescindere dal passare del tempo, a incidere profondamente sullo stato di salute e sull’aspetto sono sicuramente determinati cibi, bevande e cattive abitudini.

Cibi e cattive abitudini che macchiano i denti

Se vogliamo proteggere i denti è importante evitare quanto più possibile cibi e bevande con il ph acido e quelli troppo salati.

1. CAFFÈ E TÈ

Dato che lo strato superficiale dei denti è molto poroso, assorbirà più facilmente il loro colore degli alimenti ingeriti, quindi ricordate sempre che più la bevanda è scura più la colorazione sarà accentuata. In questo caso, sia il caffè che il tè sono scuri e quest’ultimo nello specifico contiene i tannini, una sostanza che tende a macchiare i denti. Il mio suggerimento è quello di cercare di evitare il caffè e preferire varietà di tè più chiari!

2. FRUTTI DI BOSCO

More, lamponi, mirtilli e le altre bacche lasciano un colore intenso sulla bocca (lingua, labbra e denti) e difficile da eliminare, quindi se da un lato sono ottimi alleati per la salute, dall’altro tendono a rovinare lo smalto dei denti. Consiglio: mangiatene ma poi lavatevi subito i denti!

3. SUGO DI POMODORO

Il sugo di pomodoro… croce e delizia per i buongustai! Ahimè la bontà è proporzionale al danno che può provocare al dente: purtroppo il sugo di pomodoro ha un alto contenuto acido e può erodere lo smalto.

4. SALSA DI SOIA

Al giorno d’oggi la salsa di soia viene usata molto spesso in cucina, gli amanti del sushi e della cucina orientale lo sanno bene! Se da un lato conferisce al piatto un sapore particolare, dall’altro è una salsa molto scura e salata… ovvero tutte le caratteristiche per rovinare e macchiare i denti. Lo stesso vale anche per l’aceto che utilizziamo per condire l’insalata.

5.  VINO E ACOLICI

Com’è risaputo il vino è un acerrimo nemico dei denti bianchi, non solo quello rosso ma anche quello bianco, in quanto sono entrambe bevande acide che contengono tannini, sostanze che si attaccano ai denti macchiandoli, compromettendone così la colorazione candida che tanto amiamo e desideriamo.

6. CURRY

Il curry è un famosissimo mix di spezie molto colorate che mescolate tra di loro risultano di colore giallo-arancione. Questa polvere però tende ad appiccicarsi ai denti, creando così macchie giallognole e antiestetiche. Essendo ricco di proprietà nutritive non rinunciate al curry, ma lavatevi subito i denti dopo averlo mangiato.

7. FUMO

Uno dei gesti più responsabili per avere i denti bianchi e sani è NON fumare o smettere di farlo. La nicotina e il catrame sono i due maggiori responsabili delle macchie da tabacco nei denti, il fumo li ingiallisce e corrode lo smalto.

Come avere un sorriso perfetto

Per avere un sorriso perfetto e luminoso è opportuno mangiare con moderazione gli alimenti sopracitati e stare lontani da tabacco e sigarette. Ci sono inoltre molti cibi che proteggono lo smalto contribuendo a mantenerlo bianco e brillante, come ad esempio le carote, il sedano, la lattuga, gli spinaci, i broccoli, le mele; in tutto ciò è fondamentale anche una buona igiene orale quotidiana. È buona abitudine lavarsi i denti ogni volta dopo aver finito di mangiare, per fare in modo che lo smalto non venga intaccato dai cibi, scegliendo anche uno spazzolino adatto alla propria bocca. In questi ultimi anni ho scoperto come siano migliori gli spazzolini elettrici rispetto a quelli manuali, io ad esempio mi trovo bene con lo spazzolino elettrico Philips, che ha il vantaggio di pulire più in profondità e di rimuovere la placca fino all’80-90%.

Come dice sempre Enrico, il mio compagno e dentista, il sorriso è il miglior biglietto da visita!

Post in collaborazione con Philips

Lascia un commento...

About Me

Blogger, social media manager, fashion addicted. Scrivo ovunque, anche sui fazzoletti di carta. Contributor per Glamour.it e Vvox.it.
Appassionata di web, in fin dei conti una nerd con delle belle scarpe.
Continua a leggere...

Follow Me

La risposta da Instagram ha restituito dati non validi.

Categorie

Articoli recenti

Articoli più letti

Archivi

Tag

Partners