SHARE THE ROAD VI PORTO CON FORD ALLA SCOPERTA DI VERONA

Le nostre città italiane sono lo scenario delle nostre giornate, su e giù dalla macchina per andare al lavoro o ad un appuntamento, qualche pedalata per uscire per un po’ di shopping in centro. Le nostre città stanno cambiando, anche per dare più spazio a nuovi utenti della strada, sempre più sulle due ruote. Questo significa che i vari attori della strada devono imparare a covivere in un responsabile rispetto reciproco. 

Diversi studi europeii rivelano che gli utenti più vulnerabili della strada sono i pedoni, i ciclisti e coloro che si muovono sulle due ruote.

Degli incidenti stradali urbani nel 2019 , 1 su 8 era un ciclista, contro 1 su 12 del 2017.

Ford continua il proprio impegno con la campagna Share The Road con l’intenzione di coinvolgere la crescente varirtà di nuovi mezzi di trasporto e pensata per contribuire al miglioramento della sicurezza e cercare di eliminare l’eterna rivalità per gli spazi stradali. 

Ecco perché sono stata chiamata da Ford Italia per mostrarvi le bellezze di una città come Verona, di quanto possa essere piacevole visitarla in bicicletta, condividendo con rispetto le strade con gli altri utenti della strada. 

Mi sono mossa con agilità per le strade del centro, ma anche quelle più esterne della città scaligera proponendovi due itinerari: 

I PUNTI PIU’ INSTAGRAMMABILI DI VERONA 

Partendo da Piazza Bra, con i suoi storici palazzi e la fontana centrale, alle spalle ci si trova la celebre Arena di Verona.

Da qui in sella alla mia bici mi sono diretta a Castelvecchio e al ponte Scaligero,  per poi proseguire il mio tour seguendo il percorso del fiume Adige. Ho fatto una piccola sosta è stata presso il Ponte Pietra, dal quale si può ammirare la vista sul Teatro Romano, dove ancora oggi si svolge il Verona Jazz.

IL TOUR ROMANTICO DI VERONA 

Il secondo tour che vi ho proposto ripercorre le tappe più romantiche di questa citttà resa celebre in tutto il mondo per la storia di Romeo e Giulietta. E’ iniziato infatti proprio sotto il balcone della bella Giulietta. Da qui mi sono diretta a Porta Borsari, l’ingresso più trionfale alla città, di epoca Romana, dalla quale arrivava la via Postumia. 

Immancabile una sosta presso uno dei pastifici in città, per acquistare i nodi d’amore, conosciuti come tortellini, legati anch’essi ad un amore infelice. I più celebri sono quelli di Valeggio sul Mincio. Tante sono le storie d’amore sfortunato a Verona, come quella che lega il pozzo dell’amore tra Corrado e Isabella. Il nostro tour si è concluso in Piazza delle Erbe, in una delle più belle piazze italiane.

Spero che questi tour vi siano d’ispirazione per le vostre prossime gite, sempre nel rispetto delle norme e di tutti gli utenti della strada! Share The Road. 

Lascia un commento...

About Me

Blogger, social media manager, fashion addicted. Scrivo ovunque, anche sui fazzoletti di carta. Contributor per Glamour.it e Vvox.it.
Appassionata di web, in fin dei conti una nerd con delle belle scarpe.
Continua a leggere...

Follow Me

La risposta da Instragram non aveva codice 200.

Categorie

Articoli recenti

Articoli più letti

Archivi

Tag

Partners