COME SI USA L’ILLUMINANTE?

L’illuminante è uno dei prodotti di make up che più mi fanno impazzire, perché ha il potere di farmi sentire bella, riposata, giovane e radiosa. A giudicare dalle foto delle celebrities o degli scatti dei make up delle sfilate, l’illuminante sembra davvero essere un must have assoluto. Ma voi sapete come si utilizza?

Lo stress, il poco sonno, lo smog influiscono sull’aspetto della nostra pelle, che può apparire spenta e piatta. Quello che possiamo fare, però, è cercare di donare una nuova luce all’incarnato usando prodotti appositi in modo strategico. Per avere un aspetto sano, provate a usare un illuminante!

Dove si applica?

1) ZIGOMI. La zona in cui solitamente si applica l’illuminante per eccellenza è quella degli zigomi, bisognerà iniziare l’applicazione proprio sullo zigomo alto, dove sentite l’osso, sfumando il prodotto man mano verso le sopracciglia, fin quasi a toccarle. Si crea un immediato effetto lifting che solleva e mette in evidenza le gote.

2) ARCATA SOPRACCIGLIARE E FRONTE. L’area più alta al di sotto del sopracciglio è il più classico dei punti da illuminare in un trucco occhi. Un tocco di trucco va messo anche sulla fronte, se ce l’avete larga dovrete applicare l’illuminante al centro, per le fronti piccole, un consiglio è quello di illuminare anche i lati e le tempie per creare un effetto di tridimensionalità.

3) DOTTO LACRIMALE. Se stendete l’illuminante lungo l’angolo interno dell’occhio, renderete subito lo sguardo più aperto e vivido, proprio perché crea un delicato e all’apparenza naturale punto luce.

4) PUNTA DEL NASO. Il naso si trova al centro del viso, perciò bisogna dare un tocco di luce e metterlo in risalto, perciò in questo caso potete applicarlo sul dorso. Se avete un naso grande il segreto è quello di mettere dell’illuminante sulla punta.

5) ARCO DI CUPIDO. Se sognate delle labbra più voluminose, dovrete stendere l’illuminante al centro del labbro inferiore, e lungo l’arco di cupido, ossia la zona centrale del labbro superiore, e sull’area in rilievo che lo collega alle narici. Per rendere la bocca immediatamente più carnosa ed evidente, la riga deve essere molto sottile!

Non è difficile applicarlo, l’importante è calibrare le dosi e sceglierlo della tonalità giusta: deve essere di tonalità chiara, che vada dal beige al rosa a seconda che si abbia una pelle ambrata oppure rosata.

Il Touche Éclat di Yves Saint Laurent è un alleato indispensabile per il make up di tutti i giorni, ha una forma di stilo dorata e si utilizza dopo il fondotinta. Contiene vitamina E ed estratto di ruscus che sono due ingredienti fantastici per attenuare i segni di stanchezza e le particelle ampli light e soft focus ideali per riprodurre il meccanismo di refrazione naturale della luce. Risultati ottimi e facile da applicare!

Questo prodotto può essere usato sia come illuminante che correttore, in particolare va a scolpire il volto creando delle vere e proprie zone di luce e di ombra; lo trovo perfetto per illuminare la zona sotto gli occhi – spesso oscurata dalle occhiaie – l’arco di cupido e la parte superiore del naso.

illuminante_Touche_Éclat_Yves_Saint_Laurent

Se preferite la versione con la spugnetta vi consiglio il Cushion Highlighter di Lancome creato in collaborazione con la stilista francese Olympia Le-Tan. Il cushion è chiuso ermeticamente per evitare che il prodotto alterarsi o seccare, inoltre assicura un’applicazione semplice, veloce e modulabile. Credetemi, questo illuminante dona un incarnato radioso, illumina e riflette la luce con un effetto naturale e dura tutto il giorno.

Questo è sicuramente il mio preferito, perchè è ideale per chi è poco pratica con il make up e permette di realizzare un restyling veloce anche all’ultimo minuto. Io lo uso picchiettando con la spugnetta o con le dita, la zona sopra lo zigomo. Dona una luminosità mai vista al volto, e crea un fantastico effetto ottico che fa sembrare gli zigomi molto alti… sapete un altro motivo perchè mi piace? Regala 10 anni di età senza nessun tipo di chirurgia!

Processed with VSCO with f2 preset

Una variante più economica, ma altrettanto buona è il Fluid highlighter di Kiko della collezione Less is better: contenuto all’interno di un flacone in vetro opaco con dosatore, è un fluido molto rinfrescante, con una texture cremosa ma estremamente sfumabile. È fantastico perché lascia la pelle leggermente perlata e si applica e si sfuma facilmente, utilizzando le dita o un pennello.

La consistenza è molto molto fluida, quindi fate attenzione a non esagerare con la dose quando lo mettete; va sottolineato che non deve essere scambiato per un fondotinta, in quanto non ha la stessa coprenza: può essere comunque messo in piccole quantità su tutto il viso, come base colorante per il make up, altrimenti può essere messo nei famosi punti strategici per regalare al volto un effetto illuminato.

Se avete altri illuminanti da consigliarmi lasciatemi pure il nome nei commenti qui sotto, non vedo l’ora di sentire anche i vostri consigli!

5 Commenti

  1. Ottimi consigli! Io uso il touche eclat sulle zone del viso che hai indicato ma ultimamente opto per qualcosa di più “glowy” sullo zigomo. L’effetto è super!

Lascia un commento...

About Me

Blogger, social media manager, fashion addicted. Scrivo ovunque, anche sui fazzoletti di carta. Contributor per Glamour.it e Vvox.it.
Appassionata di web, in fin dei conti una nerd con delle belle scarpe.
Continua a leggere...

Follow Me

La risposta da Instagram ha restituito dati non validi.

Categorie

Articoli recenti

Articoli più letti

Archivi

Tag

Partners