barcolana-trieste-alessia-canella-blog

BARCOLANA 48

Ci vorrebbe un po’ di mare ogni giorno. Di mare, di onde e di cielo che da grigio diventi improvvisamente terso, per poi ricoprirsi di nuvole che lo ridisegnino nuovamente. Ci vorrebbe il vento ogni giorno, per salpare dal porto e lasciare tutto a terra. Ho vissuto la scorsa settimana un’altra delle mie piccole avventure, grazie a SLAM , marchio di abbigliamento genovese, per chi ama il mare, per chi ama sfidarlo e viverlo la mia prima regata: la Barcolana di Trieste.

La prima giornata a Trieste l’ho trascorsa a bordo di Fast & Furio , col team capitanato da Furio Benussi e Maxi Jena ,  di cui Slam è sponsor tecnico. Siamo salpati dal porto col cielo grigio e il vento leggero del borino. Era la mia prima volta su una barca a vela di queste dimensioni e devo dire che è stato emozionante vedere il team all’opera, a far salire e scendere le vele. Per qualche minuto ho anche timonato sotto lo sguardo attento del capitano questo gigantesca barca.

alessia-canella-styleshouts-barcolana-timone-fast-furio

Processed with VSCO with a5 preset

vela-barca-fast-furio-barcolana

barcolana-trieste-come-vestirsitrieste-mare-bora-abbigliamento-nautico

Nel pomeriggio invece c’è stato il tempo di far visita ad un altro capitano sulla Ancilla Domini, del team manager Mauro Pelaschier.

barcolana-trieste-alessia-canella-blogesperienza-barca-slam-sailing-abbigliamento-nautico

Ma la sfida vera e propria si è tenuta domenica. 1750 barche si sono sfidate sul tratto di mare di fronte al porto di Trieste. Non avevo mai assistito ad una gara letteralmente da dentro la gara. Con un motoscafo abbiamo potuto assistere onda dopo onda a questo spettacolo. Alle ore 11,30 di domenica tutte le barche dovevano essere allineate per attendere il colpo di cannone, che avrebbe dato inizio alla regata. Non potete capire cosa significa essere inseguiti da 1750 vele diverse tra loro, grandi o piccole, bianche, gialle, azzurre, ma tutte agguerritissime.

barcolana-abbigliamento-nautico-slamfast-and-furio-barcolana-2016 trieste-barcolana-alessia-canella-2016fast-and-furio-alfa-romeo-barcolana-2016

Abbiamo seguito parte del percorso per poi attendere la vittoriosa Fast&Furio tagliare l’immaginaria linea del traguardo, con uno dei tempi più veloci di sempre per la Barcolana di Trieste, conquistando il podio in soli 59 minuti e 59 secondi.

Rispondo subito ad una domanda che mi hanno fatto in moltissimi e che mi ha fatto sorridere : Non avevi freddo ? E certo che no! Quando si pratica uno sport è fondamentale avere il giusto abbigliamento. Quando si va a sciare non si scende per le piste coi jeans giusto? Anche per chi va per mare è essenziale avere un abbigliamento tecnico, antivento e antipioggia. Solo così si può godere a pieno di due giornate come quelle che ho vissuto io, nonostante il vento o qualche goccia di acqua. Infatti mi vedete in questi scatti indossare tre look differenti tra loro. Il primo antivento, per l’uscita con la Fast&Furio , il secondo più lifestyle sull’Ancilla Domini e per finire il terzo super tecnico per seguire la Barcolana.


alfa-romeo-barcolana-barche barcolana-trieste-barca-vincitrice

 

abbigliamento-nautico-barcolana

alessia-canella-slam-siling-barcolana-abbigliamento-barca alfa-romeo-barcolana-barche

Cosa ne penso? Penso che la barca a vela si passione pura, per il mare, per le onde, per il vento che ti pizzica il viso. Penso che non ci sia nulla di meglio che inseguire un sogno, che sia su una grande barca o su un piccolo scafo. Che è vero, l’importante è partecipare, non necessariamente vincere.

barcolana-2016-trieste

11 Commenti

Lascia un commento...

About Me

Blogger, social media manager, fashion addicted. Scrivo ovunque, anche sui fazzoletti di carta. Contributor per Glamour.it e Vvox.it.
Appassionata di web, in fin dei conti una nerd con delle belle scarpe.
Continua a leggere...

Follow Me

Foto Instagram

Categorie

Articoli recenti

Articoli più letti

Archivi

Tag

Partners