L’inglese per viaggiare, do you speak english?

Non c’è nulla di meglio al mondo che prendere, partire e viaggiare.
Non c’è scuola o università che possa insegnarti quello che c’è là fuori.
Certo, se quando sei là fuori non riesci neppure ad ordinare un caffè al bar potrebbe essere un problema.
Va bene che noi italiani siamo bravissimi a gesticolare, ma non è proprio una gran figura non riuscire a comunicare appena usciamo dal nostro adorato Paese. Meglio imparare l’inglese, che ne dite?

Lo sapete che mi piace viaggiare e quando posso e ho la compagnia giusta, chiudo la valigia e via!
Però quest’anno ho deciso di essere un po’ più preparata. Non me la cavo male con l’inglese, però mi rendo conto che faccio tantissimi errori di grammatica. Così da un paio di mesi, nonostante io abbia veramente mille impegni, sto seguendo un corso online di EF Englishtown per migliorare l’inglese, con insegnanti disponibili 24 ore su 24. Sto studiando da più di un mesetto e devo dire che i risultati cominciano ad arrivare.

E’ decisamente un metodo di studio innovativo : si devono seguire delle unità didattiche, le quali a step ti
portano a completare un obiettivo e forse fin qui non ci sarebbe niente di
nuovo, ma la cosa sorprendente è che si può anche scegliere di partecipare a
lezioni di gruppo e private quando si vuole e in completa autonomia. Le lezioni di gruppo iniziano ogni trenta minuti, 24 ore al
giorno, 7 giorni su 7 e si può interagire con insegnanti madrelingua. Le lezioni private invece funzionano in maniera diversa
perché durano 40 minuti e si ha la possibilità di scegliere il proprio
insegnante, l’orario e l’argomento della lezione…comodissimo! Quando si completa un’unità, si può accedere a quella
successiva e io in poco tempo le ho completate tutte e 6, ho fatto il test e ho
raggiunto il mio livello 8, ottenendo un diploma certificato da Hult
International Business School.

A posteriori posso dire che con i miei tanti impegni, poter
scegliere quando studiare è veramente stato una manna dal cielo perché
altrimenti avrei abbandonato questo programma in poco tempo e ora mi sento proprio pronta per un nuovo viaggio, una nuova avventura! 

You May Also Like

SHARE THE ROAD VI PORTO CON FORD ALLA SCOPERTA DI VERONA

NON CHIAMATELE MUCCHE: TUTTO QUELLO CHE C’È DA SAPERE SULLE VACCHE DELL’AZIENDA AGRICOLA BARONCHELLI

GITA A LODI, PIATTI E PRODOTTI TIPICI

DISTURBI DEL SONNO E MATERASSO, QUALE SCEGLIERE