In viaggio: la mia esperienza negativa con Air BNB

Mi capita spesso di viaggiare, per lavoro o per piacere, non
so stare ferma.
Mi capita di prenotare treni, voli e alberghi la mattina
stessa della partenza e in un’agenzia viaggi non mi vedono da secoli. Chi è
abituato a muoversi e sa muoversi bene sul web può viaggiare a cifre
accessibili a tutti, ve lo assicuro. La scorsa settimana ho voluto provare un’App che avevo da
tempo nel telefono proprio per prenotare una stanza a Milano durante la Fashion
Week. E’ stata una delle esperienze più traumatiche della mia vita, oggi vi parlo di Air BNB . 

 Mi sono presa all’ultimo, lo ammetto, tanto che una notte l’ho fatta in
un altro albergo, ma quando sono arrivata nel posto in cui avrei dovuto
alloggiare mi è venuto il panico.
Vi spiego meglio come funziona Air BNB , dopo averla
scaricata basta indicare la città e i giorni che si vogliono fare, si può
impostare camera singola o la fascia di prezzo e così via.
Faccio questo e vedo diverse soluzioni, tra cui quelle di
Bianca. Dalle foto l’appartamento non sembra male, anche se diceva di avere 3
stanze, quindi un appartamento affollato. Ci sono 53 recensioni e non mi sembravano negative.
Nel momento in cui si prenota o si richiede la prenotazione,
viene scalata la cifra dalla carta di credito. Se poi il proprietatrio rifiuta
la somma viene restituita, ma non subito, ci volgiono almeno 3 giorni, quindi
già qui la noia di dover ricaricare di nuovo la carta.
Al momento della prenotazione effettiva l’intera somma viene
subito scalata e anche la commissione per Air BNB. Morale della favola, non si
può più tornare indietro.
Insomma, torniamo alla mia storia, arrivo e già la zona era
molto in periferia di Milano, raggiungibile con la metro che oltre le 6 di sera
non ho mai preso, visto che ci tengo ai miei organi interni. Quindi partiamo
male, zona mal frequentata e che mi costerà un patrimonio in spese di taxi.
Apro la porta e mi trovo di fronte un corridoio che quello dell’albergo nel film  Shinig
in confronto faceva meno paura. Casa vecchissima, tutto decisamente anni 80 e tralasciamo gli
odori nell’aria. Idem per il bagno. Sono stata fuori una giornata intera per decidere
cosa fare, sono tornata e la porta di casa era pure aperta e la mia stanza pure, della serie “venghino signori venghino”. 
Pure poco riscaldato tanto che ad un certo punto della notte avevo
talmente tanto freddo che non avendo una coperta a portata di mano, mi sono
infilata felpa e jeans e sono tornata a dormire vestita per non morire ibernata. Tanto squallido era il bagno che sono entrata nella vasca per fare la doccia con le ciabatte e pur di non lavarmi i capelli mi sono fermata da un parrucchiere. 
Insomma, è stata
un’esperienza da incubo. Mi sono sentita presa in giro perché le foto non
corrispondevano alla realtà
. Ovviamente essendo una struttura privata non mi
avrebbe mai ridato in dietro i miei soldi e quindi per non perderli sono
rimasta. Comunque ragazzi io vi dico una cosa, visto che il mondo è dei
disonesti,
se non altro mi affiderò solo a strutture alberghiere… L’APP di per se funziona, quello che non funziona sono le persone che cercano di fregare sempre il prossimo. 
Questa è stata la mia esperienza, magari voi siete più
fortunati di me, ma io, peggio di così non potevo trovarmi!
E poi una domanda, chi lascia le recensioni che deve essere
stato per forza nella struttura che fa? Si droga dalla mattina alla sera per
scrive che il posto era carino.
Traumaticamente buona giornata. 

93 Commenti

  1. Ciao, ho viaggiato per 15 giorni tra Francia e Spagna prenotando sempre con Airbnb senza difficoltà. Mi sento però di dire che è bene tener presente due cose in particolare: airbnb nasce come una community di persone e non di albergatori che hanno voglia di mettere a disposizione i loro spazi e lo fanno anche nell’ottica della conoscenza e condivisione di esperienze. La seconda cosa fondamentale è la conoscenza dei termini e condizioni. Spesso tendiamo a fare click sul pulsante “accetta” senza cognizione di causa. Dedicando un paio di minuti alla lettura del contratto si può prendere consapevolezza dei propri diritti e così molte delle esperienze negative che avete avuto si sarebbero potute risolvere con più serenità. Quando ero a Pamplona mi è capitata l’host inesperta che ha fatto confusione con le prenotazioni però ho ottenuto il rimborso totale. Sicuramente mi ha creato disagio dover trovare un’altra sistemazione alle 9 di sera però d’altronde avevo scelto l’host senza recensioni, iscritta da una settimana e quindi sono stata una cavia.
    Concludendo vorrei dire che non è aibnb a essere pessimo ma sono gli host che possono essere poco seri ma nella maggior parte dei casi le esperienze sono state positive. Io invece ho avuto esperienze terribili con hotel sporchi e scricchiolanti…=).
    Buon viaggio a tutti!

    • Ciao Alessia,
      Io utilizzo airbnb e mi trovo molto bene…un consiglio prima di prenotare verifica sempre la zona specialmente nelle grandi città, seconda cosa sicuramente non hai letto bene i termini del servizio poiché il giorno dell’arrivo se l’appartamento o la stanza non corrispondono alle tue aspettative basta chiamare il servizio clienti e ti viene rimborsata la prenotazione. Naturalmente non devi soggiornare ma devi chirdere una soluzione alternativa….che puo’ essere anche un hotelmQuesto direi che è un atteggiamento molto serio….io con booking in Francia mi sono ritrovata in un albergo da incubo…sarei scappata a dormire in un campo da quanto era indecente….ma lì nessuno ti rimborsa nulla!

      • Ma voi di Air b&b che continuare a commentare questo post non vi siete ancora stancati? Ad ogni modo se avessi cambiato posto avrei perso i soldi della quota pagata ad Air b&b , quella non viene mai rimborsata. L’ho già fatto in un altro posto e il rimborso non è totale ma parziale

        • Cara Alessia,
          Io sono un insegnante di matematica con la passione dei viaggi. ..il tono della tua risposta non è sicuramente adeguato..chi decide di fare il blogger deve essere aperto al dialogo e ringraziare i contributi che vengono dati sopratutto quando come è accaduto a te hai avuto un’esperienza negativa per una mancanza di informazioni. Cordialmente Giovanna

        • Anch’io mi sono fatta una pessima opinione di Airbnb non tanto sulle persone che mettono a disposizione la loro casa quanto su Airbnb come società che si intasca i soldi per prima quando prenoti e si tiene comunque una percentuale alta anche in caso di disdetta. Il servizio che offrono è nullo e in più ci lucrano.

  2. Leggo questo posto in quanto anche io con airbnb non mi sono trovata bene. O per lo meno non con gli host. I commenti sono sempre pochi e quindi non si capisce bene. Inoltre trovo che sia una vera rottura di scatole e perdita di tempo. Con booking in un click prenoti. Con airbnb devi scrivere all’host. perchè non sempre i signori aggiornano il calendario, aspettare che rispondano (e non tutti sono celeri. C’è gente che ancora mi chiedo perchè stia su airbnb se risponde dopo anni luce), la maggiorn parte delle volte ti rifiutano poichè appunto sono già occupati (specialmente durante le feste), se ti sbagli a fargli 2 domande in più si scocciano. Meglio booking! almeno vedo subito di che morte morire e ci metto 2 minuti a prenotare sena star tanto lì a perder tempo.

    L’idea e buona ma va assolutamente velocizzata e migliorata. Inoltre su booking se i sono trovata male posso lamentarmi e sono sempre stata aiutata. Un volta addirittura un hotel mi ha disdetto la camera all’ultimissimo e booking mi ha trovato una soluzione. Ottima serietà.

    Con ciò non voglio pubblicizzare booking. Dico solo che airbnb allo stato attuale va decisamente migliorato e van messe delle regole a questi host spesso inesperti

    personalmente userò bnb solo il giorno che avrò tempo da perdere….ovvero mai

  3. Mi meraviglio che una blogger così esperta si sia fatta prendere così dal panico 🙂 . Airbnb è basata sulla fiducia reciproca. Loro tengono sia alla figura dell’host, senza i quali non esisterebbero, sia a chi utilizza il servizio. Intanto non è una APP, airbnb. Sarebbe come dire che Booking è una APP perché esiste l’APP di Booking per prenotare.
    Io ho avuto la stessa esperienza a Los Angeles. Mi ha rimborsato subito (dopo avergli inviato le foto dell’appartamento). Sarei comunque andato via – senza pernottare perché era impossibile. Ma hanno fatto il loro lavoro.
    In effetti il rischio c’è. Andiamo in casa di altri (per questo chiedono tante garanzie: non è come booking, è diverso perché andiamo in casa delle persone); ma questo è proprio una ragione del suo successo.
    Io credo che non è tanto Airbnb o Booking a fare la differenza, quanto la qualità dell’host, che adesso è verificabile attraverso le recensioni. Con il vantaggio che, in airbnb, è valutabile anche l’ospite. Ed è possibile, per chi ospita, rifiutare richieste da persone che non hanno recensioni.
    A qualcuno può dar fastidio ospitare perfetti sconosciuti. Insomma, si viaggia per tanti motivi: io per lavoro sveglio più volentieri l’hotel (e quindi Booking), per svago invece provo a cercare su airbnb soluzioni creative.
    Che il modello airbnb funzioni, però, lo dicono i numeri, impressionanti, del loro sviluppo. E su questo, mi sembra, c’è poco da discutere.

  4. idem esperienza tremenda con airbnb, ma questa volta come proprietaria.
    In parole povere se l’ospite vi prenota sei mesi, arriva e ci ripensa all’ultimo minuto, dopo essere già entrato, senza addurre alcuna contestazione alla casa, ma per capriccio suo, può cancellare senza giustificare e senza motivazione anche 5 mesi di prenotazione senza dovervi un solo centesimo , senza che il suo capriccio gli costi alcunchè, lasciandovi con la caa che gli avevate riservato da mesi, completamente sfitta. io ho perso 300 euro per consentire alle turiste che avevano riservato casa mia da mesi, di cambiare idea una volta arrivate, per la seguente ragione: avevano prenotato in due, ma volevano surrettiziamente stare in 3 e dividere le spese. emerso l’inganno, poichè non potevano più dividere per 3 ma per 2, hanno cancellato 2 mesi di prenotazione e se ne sono andate. airbnb ha sostenuto che io non abbia diritto ad un centesimo, perchè questo dicono le loro policy. quindi consiglierei a tutti i turisti di provare a fregare i proprietari, perchè se non ci riescono, disdicono una casa prenotata anche per un anno, senza pagare un solo centesimo di penale, e se ne vanno. e consiglio a tutti i proprietari di guardarsi da questo sito, perchè ho perso 3000 euro per consentire a queste persone di comuinicarmi di voler andare via dopo avere già fatto il chek in, un una casa che avevano riservato 4 mesi fa, in quanto non potevano più riuscire a stare i 3 senza che me ne accorgessi!! il sito ha dato loro ragione, sulla scorta di questo argomento: secondo le policy di airbnb per le prenotazioni di lungo periodo, se cancellate d es. 8 mesi della prenotazione e e fissate un nuovo chek in entro i 28 gg da ora, potete cancellare tutti gli altri mesi senza doverle un centesimo anche all’ultimo minuto, anche dopo essere già entrati in casa, ,e anche se la cancellazione è dovuta al vostro mero capriccio e non ad inadempimento della proprietaria, e lei resta cosa la casa vuota e perde 3000 euro e più , come nel mio caso, per consentire a voi che avete prenitato 4 mesi fa ed avete tenuto la casa bloccata per tutto maggio, tutto giugno, tutto luglio, tutto agosto , di arrivare a settembre e poi dire che ci avete ripensato, senza dovere un centesimo al proprietario per questo vostro capriccio.
    le ragazze, che non potevano più realizzare l’inganno di venire in 3 dicendo di essere in due, hanno cancellato 2 mesi, e, grazie al trucchetto suggerito dal servizio clienti, hanno fissato il nuovo chek out al ventottesimo giorno dalla modifica, senza potermi tra l’altro contestare alcun inadempimento relativamente alla casa. sono entrate il 1 settembre ed hanno fissato il chek out il 28 settembre invece che a fine dicembre. non mi devono un centesimo per avere lasciato la mia casa vuota, doopo che io l’ho tenuta riservata per loro per tutta l’estate.
    NESSUN SITO DI CASE VACANZE PERMETTE AL PROPRIETARIO DI DISDIRE UNA PRENOTAZIONE DOPO CHE SEI GIà ENTRATO IN CASA SENZA PAGARE UN CENTESIMO DI PENALE. NESSUNO. qua si consente di disdire una prenotazione non di 3 giorni, ma di tre mesi, e fatta da 4 mesi, senza pagare un cent. e la motivazione è quella che è, perchè non mi è stato cntestato di essere inadempiente ad alcuno dei miei obblighi nè nulla riguardo la casa! semplicemente se per capriccio o per non essere riuscito in un inganno tu vuoi cancellare 3 mesi di prenotazione all’ultimo minuto, puoi farlo gratis. proprietari: pensateci bene prima di affittare le vostre case con questo sito.
    e questa è solo una minima parte di ciò che è accaduto. chiaramente le “ragazze” saranno andate in un’altra casa di airbnb, e airbnb, avrà così guadagnatoi fees su due prenotazioni. ah, si, perchè ho dimenticato di dire una cosa: il viaggiatore può cancellare la prenotazione senza preavviso e senza dare giustificazione, senza pagare un centesimo al proprietario che resta con la casa vuota: ma i fees su quella prenotazione disdetta, ad airbnb li deve pagare comunque. ovvio, no?
    mai mai mai più. ci sono migliaia di siti di case vacanze, non ce n’è uno solo che dica al proprietario che uno ha tutto il diritto di riservare casa tu aper un anno e poi all’ultimo cambiare idea perchè non è risuito a fregarti entrado in tre invece che in due, girare le spalle e andarsene senza pagarti un centesimo.ed in nessun sito lo staff si sarebbe messo a suggerire simili trucchetti a due persone che sono state disoneste in tante, troppe cose. questa è la “tutela ” riservata ai proprietari. ho perso due mesi di quello che era il mio stipendio attuale, per consentire alle due gentildonne di provare ad andare in un’altra casa in tre dicendo di essere in due.

    • Caspita, mi dispiace tantissimo! Guarda pure io me ne sono andata da un posto in Sicilia, l’host ha riconosciuto la sua inadempienza e mi ha risarcito…ovviamente la sua percentuale Airbnb se l’è tenuta e io non l’ho riavuta..insomma secondo me ci sono ancora parecchie cose da sistemare prima che sia effettivamente valido!

    • Sono un host anche io, benché io non affitti un intero appartamento, ma soltanto la camera. Ad ogni modo vi scrivo perché dissento in pieno da quello che racconta la signora Maria. Da quello che dice, sembra che non si sia presa minimamente la briga di leggere le modalità e le opzioni che airbnb offre agli host. Se la sue preoccupazioni sono gli ospiti che disdicono bastava scegliere la polizza “Super Rigidi 60 giorni” e avrebbe avuto il 50% dell’importo pagato se l’ospite avesse disdetto 60 giorni prima del suo arrivo. Mi pare un ottima protezione. Non approvo personalmente la propagazione della disinformazione in generale perché è proprio questa che poi crea terreno per alcune truffe. Tornando al discorso dei risarcimenti, airbnb fornisce 6 tipi di polizze che ogni host può scegliere. Eccole qui https://it.airbnb.com/home/cancellation_policies#super-strict-60
      Cordiali Saluti

  5. Da circa un anno affitto la mia casa a Milano con AIRBNB. Premesso che la casa è tenuta molto bene ed è in una posizione strategica, non posso che parlar bene di AIRBNB. Il sito funzione benissimo e con facilità; ma la cosa più importante è che alla fine di ogni locazione viene chiesto di lasciare un feed-back sull’ospite e viceversa. Questi feed-back sono essenziali per scegliere, sia da una parte che dall’altra. Infatti io ho avuto sempre persone perfette. Ho potuto constatare di persona che i feed-back sono veritieri. I pagamenti sono puntuali e tracciabilissimi; contrariamente a quello che vogliono far credere molti articoli di giornali, proprio per la loro tracciabilità bancaria, vengono dichiarati pagando la cedolare secca.

  6. Io sono proprietario di una struttura B&B che è su diversi siti (booking,expedia,airbnb…) e devo dire che al momento AIRBNB è il migliore. I motivi?
    1- commissioni basse. per chi ci lavora, la differenza è parecchia. si parla di un 3% contro 15/18% degli altri siti (commissioni addizionali in questo caso vengono pagate dagli ospiti, comunque)
    2- pagamento anticipato tramite intermediario. Altri siti non permettono questo ed è assolutamente un plus, avere virtualmente i soldi in tasca prima dell’arrivo dell’ospita
    3- sito molto completo. Funziona bene ed è ricco di opzioni per la personalizzazione. Ad esempio nella stessa struttura posso vendere un appartamento o solo camera/bagno per la stessa struttura a prezzi diversi.
    4- la gente che viaggia su AIRBNB è anticonformista, quindi fin’ora ho ospitato solo gente interessante e non banale.Soldi a parte, è un piacevole plus.

  7. Io sono sia host che guest di Airbnb e mi sono sempre trovata molto bene in entrambe i casi. Non mi dilungherò in apprezzamenti ad Airbnb. Voglio solo esprimere una mia opinione su quanto scritto da Alessia. Penso che situazioni negative possano capitare con qualunque piattaforma si prenoti e qualunque tipo di alloggio si scelga, casa o hotel che sia. Trovo sbagliato puntare il dito su Airbnb se mai la colpa è della persona che ti ha affittato la casa avresti potuto lasciare una pessima recensione e segnalarla ad Airbnb perchè intervenisse. Per una persona che si è comportata male con il tuo sfogo colpisci tutti gli host onesti che si dedicano con dedizione ai propri ospiti. Io ti consiglierei di riprovare, magari scegliendo in modo più attento l’immobile e chiedendo informazioni all’host prima di prenotare, potresti ricrederti. Se mangi male in un ristorante non per questo non vai più al ristorante, semplicemente ne scegli un altro.

    • Ciao, ho provato altre 5 volte Airbnb e in altre 2 ho avuto problemi…la peggiore due scarafaggi dentro al beauty case in un posto pagato 200 euro a notte, mica una topaia ..anzi, era una topaia !

  8. AAnche io ho avuto un’esperienza negativa con airbnb. A 4 giorni dal viaggio il proprietario di casa ha disdetto la mia prenotazione che aveva in precedenza accettato e che avevo anche pagato. Sono stata costretta a ricorrere per vie legali perché non solo non mi hanno trovato un’altra soluzione accettabile, ma per di più ho perso i soldi del viaggio perché a 4 giorni non ho trovato altre soluzioni possibili. Sconsiglio vivamente questo sito perché sono stata truffata.

  9. AirBnb è il peggior sito di prenotazioni che possa esistere in quanto a tutela del cliente.
    Un sito che non mette a disposizione una mail è da bandire immediatamente!
    Se sei in difficoltà devi solo sperare nella buona fede del tuo host altrimenti sei rovinato.

  10. Io sono host su airbnb da poco tempo e mi trovo benissimo. Ho un appartamento a 50 (veri) passi da piazza san marco e vi lascio immaginare quanto sia delicato un immobile a Venezia, e quanto sia costoso non solo l’acquisto, in una posizione così centrale e con una bella vista, ma pure la manutenzione (nel condominio sono stati appena rifatti tetto, intonaci esterni, scale e un intervento su muri portanti = 10 000 euro la mia quota per un appartamentino di 40 mq). Vi scrivo questa pappardella per dirvi che mi fido di questa organizzazione anche perché ha appena disposto una notevole copertura assicurativa per gli host. La % di ricarico sugli host è accettabile, circa il 3% e i rimborsi funzionano, se appena li si impostano correttamente.
    Mi dispiace moltissimo per coloro i quali hanno incontrati host scorretti, voglio sperare che li abbiate segnalati opportunamente. Mie esperienze come guest le ho fatte con booking e spesso ho preso delle simpatiche fregature, a Praga le ultime. Non mi pare che sia questione di sito, tuttavia trovo molto importante che su airbnb ci possa essere la valutazione sia dell’ospite verso l’ospitante, sia il contrario.
    Un caro saluto a tutti!
    Claudia

    • Purtroppo la tutela di Airbnb è rivolta solo ed esclusivamente agli host (sono loro che pagano le commissioni…no??) mentre quella ai clienti lascia a desiderare…io ho avuto tante esperienze con il servizio e devo ammettere che se gli host sono onesti l’esperienza è davvero positiva.
      Ma quando mi è capitato di trovare l’host disonesto, purtroppo, Airbnb non è stata all’altezza: non ha riconosciuto il rimborso ma soprattutto non ha provveduto ad eliminare l’annuncio che pubblicizzava una camera palesemente non conforme alle immagini pubblicate. Insomma: riesce a lucrare anche su annunci truffaldini…sapendo che sono tali!

      • Mi dispiace che abbiate avuto cattive esperienze. Io sono superhost e mi faccio un pacco così per accogliere gli ospiti. Pulizia degli alberghi? Forse dovreste dare un’occhiatina più da vicino, anzi sono contenta che siate all’oscuro di molte schifezze che il personale alberghiero spesso compie o è costretto a compiere.
        Certo se cercate a prezzo di ostello una bella e centrale sistemazione (non mi riferisco al vostro caso) avrete un certo rapporto qualità prezzo e il prezzo non è una variabile tanto leggera.
        Io trovo il servizio airbnb eccellente, e non poter fare una chiamata telefonica mi sembra, veramente. un po eccessivo, che cosa suggerireste in alternativa al telefono, una seduta in telepatia?
        Per quanto riguarda gli host scorretti mi raccomando, pollice verso, nessuna pietà e segnalate!!!
        Fate un grandissimo piacere a tutti noi.
        Un cordiale saluto
        Claudia
        PS ci sono le stellette e le recensioni (che non possono essere falsificate) , se non leggete quelle non lamentatevi.
        PPS sapeste quanti guest incivili passano per airbnb (non da me per fortuna, salvo tutto un set di corredo bagno (accappatoi compresi) indelebilmente macchiati da mascara e fondotinta waterproof), chi si pulisce le scarpe con gli asciugamani del bagno, chi defeca nella doccia, chi lascia sangue (mestruale?) in giro per casa e test di gravidanza usati. Insomma ci mettiamo guanti ascellari e i consumi di igienizzante e disinfettanti non si contano.

      • ehm se uno scrive che le commissioni le paga l’host vuol dire che non conosce l’argomento di cui sta trattando. La commissione applicata all’host è all’incirca del 3%, la commissione pagata dal guest è molto maggiore.

  11. Sono anch’io host a Milano e ho iniziato ad ospitare con l’expo, realizzando così anche una passione personale che nel Sud Italia ancora ha valore e che per taluni è un principio di vita: l’ospitalità.
    Confermo il 10 e lode sia per le persone che ho conosciuto come guest anitconformisti, seri, gentili e rispettosi, che per l’immediatezza delle comunicazioni e delle soluzioni.
    Inoltre il centro assistenza telefonico di AIRBNB risponde prontamente e fornisce un pratico aiuto anche ai neofiti. Anna, pensionata!

  12. Io sono un po’ sconcertato dalle pretese di AirBNB sui pagamenti.
    Mi spiego.
    Sto guardando per affittare un mese a NY, è agosto, ma non cambia anzi peggiora in altri mesi la disponibilità, a parte questo le condizioni di pagamento solo allucinanti.
    Voglio dire, i cosiddetti termini di cancellazione lunghi, applicati per tutti questi soggiorni oltre il 20/25 giorni, sono disgraziati per l’ospite.
    Devi pagare l’intero importo anche se prenoti 4 mesi prima???
    Sono fuori di testa, pago una caparra, ma a un privato lezioso a cui magari gira di lasciarti il gattino (che io adoro, per carità) da curarlo ecc, non verso l’intero importo, quando con booking ad esempio ci sono cancellazioni gratuite.
    Dovrebbero consentire dei pagamenti più elastici dato che si tratta di privati.
    Con l’hotel posso già avere dei problemi, ma in qualche maniera li risolvo, ma col privato come faccio, mi devo sbattere e visto che sono in vacanza non è il caso.
    Poi ci sono le recensioni… se sono 3 me ne faccio poco, se non ci sono vuol dire che si fa da cavie, infatti il prezzo è disolito più basso, ma air vuole tutto e subito

    Se mi rifondono soldi quella della Emirates, e forse pur il totale del biglietto fino a 24 ore prima del check in, non si capisce perché quesi non riescano ad essere più elasatici.

    • Ti capisco benissimo… purtroppo AirBNBè magari più economico ma alla fine, rispetto a Booking ti trovi in balia di persone comuni che per carità, magari ti va bene e trovi le persone più splendide ed ospitali del mondo…ma se ti va male?? A me è capitato in sicilia di dover trovare un altro albergo nel cuore della notte, visto che siamo dovuti scappare da dove eravamo, causa SCARAFAGGI ( stanza pagata 200 euro a notte) . Oltre ad aver dovuto pagare un altro hotel, il rimborso dopo un mese di AirBNB non è totale, ma parziale, tolta la loro percentuale! Senza parole !!

      • Già, io sono molto in dubbio se prenotare con loro.
        Dovrei fare un mese a NY, ma mi scoccia parecchio dover pagare tutto in anticipo.
        Fosse un hotel capirei, ma un privato…
        D’altronde in Hotel un mese è un delirio di spesa e oltretutto diventa un po’ tanto minimalista, una casa è l’ideale.

    • Prenotate altrove, allora, mi pare non ci sia nessun dubbio se queste sono le vostre impressioni,
      Mi incuriosisce molto questo ragionamente per cui a un hotel si pagherebbe tutto in anticipo (e l’hotel è un delirio di spesa (ma dai?) e a un privato no.
      Poi quei simpatici hotel pieni di cimici dei letti sono fantastici.

  13. Per ora sono stata con AIRBNB solo come host. Mi sono trovata benissimo e, vedendo tutte le recensioni a 5 stelle, anche i miei viaggiatori dieri. Certo che le cose vanno fatte bene (come tutte del resto), con serietà e… guardando le referenze! Presto lo userò anche come viaggiatore, ma sono sicura di aver imparato anche a scegliere bene. Saluti. Roberta Alemani

  14. Ciao Alessia e ciao a tutti!
    Mi spiace che tu abbia vissuto un’esperienza negativa con Airbnb.
    A proposito di Airbnb… Io ho saputo di recente che c’è una società che si occupa di offrire a persone che hanno case in affitto un servizio per gestirle in maniera completa tramite Airbnb ed altre piattaforme simili. Qualcun’altro sa qualcosa del genere? Pensate che questo servizio possa essere utile?
    Sofia

  15. Ciao io ho soggiornato molto spesso con Airbnb, e non ho praticamente mai avuto un problema. L’unica volta che é successo, il servizio clienti di Airbnb ha fatto da intermediario fra me e l’host, il quale, a Parigi a novembre, voleva tenermi il riscaldamento spento in casa, e abbiamo risolto :-(. L’unico modo per non avere esperienze negative é leggere tutte le condizioni, perdere un po’ di tempo a fare domande all’host, che se non ti risponde o ti risponde male, io passo subito a qualcun altro, insomma informarsi su tutto prima di prenotare. Le uniche volte che ho avuto degli intoppi é stato perché non mi ero informata bene, tipo i 5 cani che abbaiavano tutta notte in una casa presa in affitto ai Caraibi, la proprietaria mi aveva detto che ne aveva, ma io non avevo indagato oltre (mai avrei pensato 5 cani!!.) Consiglio anche di NON usare Airbnb per i soggiorni lunghi (vedi un mese a New York), per evitare i ricarichi delle commissioni molto alte, che per tre giorni ci può stare, ma per soggiorni più lunghi diventano una cifra esorbitante. Rivolgersi piuttosto ad altri siti tipo Homeaway, in cui pagamenti nella maggior parte dei casi si concordano col proprietario, oppure Holidaylettings, in cui paghi solo una percentuale alla prenotazione. Che le recensioni siano importantissime, va da sé, ma io ho avuto esperienze positive anche in posti senza nessuna recensione, basta cercare online informazioni. Magari l’host si é appena iscritto ad Airbnb, ma ha un sito suo, oppure lo trovi su altri. Inoltre mi sento di dire, paese che vai , usanza che trovi. In alcuni posti infatti, é normale pagare il saldo all’arrivo, o che ti facciano trovare la prima colazione omaggio nel frigo, perché fa parte della tradizione dell’ospitalitá locale (esempio: Antille francesi), in altri invece é normale che non ti facciano trovare nulla e devi versare il saldo 80 gg prima, anche con Homeaway (esempio Saint Lucia). Io ho viaggiato tanto e sono 10 anni che per soggiornare utilizzo solo questi siti qua, in hotel ci vado giusto se sono di passaggio una notte da qualche parte. Ciao! Claudia

  16. Uso da anni Airbnb come host in due appartamenti di mia proprietà (Milano e Alassio.
    Mi sono sempre trovata bene e non ho mai avuto sorprese. Certamente accetto solo persone recensite e con feed-back positivi (io , fra l’altro, sono diventata una Super Host!). Seguo le regole, denuncio ogni guadagno sulla dichiarazione dei redditi (con cedolare secca). Invio descrizioni dettagliate per il check-in e chiedo di sapere orientativamente l’ora dell’arrivo. La trattenuta di Airbnb sull’importo totale mi sembra onesto ed i pagamenti da parte loro sono molto precisi. Fra l’altro in entrambe le case mi hanno mandato i fotografi e le foto pubblicate sono proprio belle.
    Possibilmente, nei miei prossimi viaggi, mai più Alberghi, ma solo Airbnb (valutando bene prima).

  17. Ciao a tutti. Abbiamo appena finito dieci giorni di ferie a Barcellona, per fortuna! Siamo una coppia di trentenni e volevamo fare una vacanza spensierata ed economica, in una città che non lo è. Tutto e stato rovinato dalla nostra prenotazione su airbnb.
    Appena arrivati nel luogo dell’alloggio abbiamo visto che la zona era un po degradata.. poi entrati nell’appartamento abbiamo avuto la conferma di questo squallore : la casa era sporca per terra e nel letto c’erano dei peli….
    Abbiamo pulito e avvisato l’host che subito si è preoccupato di portarci una nuova coperta.
    Il probloma era pero più profondo.
    Vista la zona e l’anzianità della casa abbiamo trovato qualche scarafaggio, ma dopo tre giorni cominciavano a essercene troppi, fino a che ne abbiamo trovato uno sulla cucina, mentre mi stavo preparando la colazione.
    Io sono diabetica e devo avere un occhio di riguardo in piu, ma quel posto era pericoloso per chiunque.
    Siamo scappati e siamo andati in un hotel in tutt’altra parte della citta di tasca nostra.
    Abbiamo avuto un rimborso parziale solo perché abbiamo avvisato l’host che saremmo andati dalla polizia, visto che voleva restituirci meno della meta della quota che avevamo pagato.
    Tenete conto che con questo scherzetto abbiamo dovuto mangiare sempre fuori e vi assicuro che abbiamo dovuto impegnarci per non spendere troppo.
    Poi abbiamo fatto una recensione su airbnb e ci è stata censurata perché violava le loro norme sulla privacy e siamo stati accusati di voler estorcere a loro i NOSTRI soldi.
    Alla fine abbiamo cercato di vivere la nostra vacanza il meglio possibile ma questo episodio ci ha lasciato l’amaro in bocca e sicuramente non ci sentiamo riposati e sereni come dovremmo essere dopo una vacanza.
    AFFIDATEVI SOLO E SEMPRE A PROFESSIONISTI, in qialsiasi campo. E per le vostre ferie vi consigliamo vivamente di evitare airbnb.

    • Ciao! mi trovi pienamente d’accordo. come ho già detto ho provato ancora AirBnb e il risultato è stato ancora deludente. Ci ho pensato parecchio e credo che ad ogni modo una struttura alberghiera piccola o grande che sia deve mantenere certi standard di pulizia, di igiene, di servizi, un privato no, quindi gli inconvenienti che sono capitati a te devono essere messi in conto. Per una vacanza per me Air BnB NO GRAZIE

  18. Perfettamente d’accordo con l’articolo. Airbnb è diventato un servizio totalmente inaffidabile…le foto troppo spesso non sono veritiere e l’ospite si sente truffato (a ragione, direi).
    Il SERVIZIO CLIENTI E’ INESISTENTE per i clienti (ma non perde occasione per iper tutelare gli host – anche se truffano –). Il cliente con Airbnb non ha sempre ragione…anzi.
    Pretendono che si faccia una segnalazione entro 24 ore senza considerare che, magari, il cliente potrebbe essere lasciato per strada da host poco corretti e che non sempre è possibile fare telefonate e organizzare ripieghi su altri alloggi se i tempi sono stretti e gli impegni tanti. Per airbnb chi viaggia lo fa solo per piacere…

    Ho avuto una bruttissima esperienza a Roma questo Luglio (impegnato per il concorso in magistratura e quindi impossibilitato – per ovvie ragioni – ad avere con me il telefono e occupato in cose più importanti dell’iper stressarmi nella ricerca di un nuovo alloggio e dell’innervosirmi discutendo con chicchessia) e l’assistenza clienti non è stata assolutamente all’altezza. Non ha capito le mie ragioni, non ha riconosciuto il raggiro (nonostante l’invio di foto e video che chiaramente evidenziavano una MANCATA CORRISPONDENZA FRA FOTO PUBBLICATE E FOTO REALI) e, soprattutto, L’ANNUNCIO FAKE NON E’ STATO AD OGGI ANCORA ELIMINATO DAL SITO DI AIRBNB…IMBARAZZANTE.

    Mi dispiace fare queste esternazioni perché sono sempre stato (sin dall’inizio, ovvero sin da quando il servizio era di qualità – non avendo ancora assunto l’attuale deriva –) un assiduo e soddisfatto utilizzatore del servizio. In passato l’ho pure consigliato come valida alternativa per trovare alloggi “di qualità”. Oggi mi vergogno ripensando alle persone alle quali l’ho consigliato.

Lascia un commento...

About Me

Blogger, social media manager, fashion addicted. Scrivo ovunque, anche sui fazzoletti di carta. Contributor per Glamour.it e Vvox.it.
Appassionata di web, in fin dei conti una nerd con delle belle scarpe.
Continua a leggere...

Follow Me

La risposta da Instagram ha restituito dati non validi.

Categorie

Articoli recenti

Articoli più letti

Archivi

Tag

Partners