Friday, September 30, 2011

Jogg Jeans Diesel

La DIESEL è la DIESEL e non manca stagione nella quale non proponga qualche novità o tendenza, in quel di Bassano si lavora per inventarsene una ogni anno. Ieri ho scoperto i JOGG JEANS e me ne sono subito innamorata. Si tratta di una fusione tra un denim e un tessuto simile alla felpa, il risultato è un capo molto morbido, leggero, grounge. Esternamente è simile al classico jeans, ma all'interno il tessuto è felpato, grazie ad una combinazione di tessuti. Il taglio è decisamente street, metropolitano.  Un jeans che vuole trasmettere trasgressione, ribellione, libertà. E' disponibile in cinque modelli, con diversi lavaggi, dai più scuri ai più chiari, sia per l'uomo che per la donna.
Oltre al tessuto la vera novità è la coulisse in vita come una classica tuta per il tempo libero. Ha colori e lavaggi di un jeans, ma una vestibilità easy, più confortevoli. Basta col solito jeans "duro", ecco la vera rivoluzione!

Diesel is Diesel and there is no season that it doesn't  propose something new, or trend, in  Bassano they work for invent something new every year. Yesterday I discovered JOGG JEANS  and I immediately fell in love. It is a fusion of a fabric like denim and fleece, the result is a head of very soft, light, grounge.It's externally similar to the classic jeans, but the fabric is plush inside, thanks to a combination of fabrics. The cut is very street, urban. Wants to transmit a pair of jeans that transgression, rebellion, freedom. It 'available in five models, with different washes, from darker to lighter, both for man and woman.

In addition to the real news is the fabric drawstring waist like a classic suit for leisure. He washes of color and a pair of jeans, but an easy fit, more comfortable. Just his usual jeans "hard", this is the real revolution!















pictures from  DIESEL web site

Thursday, September 29, 2011

White Fashion trade Show


Accanto a quel circo mediatico che è stata la Milano Fashion week, è andato in scena anche il White Fashion Trade Show, nella zona di via Tortona, dove è stato possibile ammirare dal 24 al 26 settembre le tendenze per la primavera/estate 2012 per ciò che riguarda l'abbigliamento e gli accessori.
Come ogni anno il White è una vetrina unica e di alto profilo per i new designer e i talenti emergenti con le loro innovative collezioni.

E' una fiera che nasce esclusivamente per i buyer, ma per gli appassionati di tendenze è una vera manna dal cielo. Oltre alle collezioni, legata alla manifestazione ci sono tantissimi eventi e quest'anno ammiratissima è stata la presenza del giovanissimo Alexander Wang

Io sono riuscita a dare una sbirciatina, ma il mio pass OSPITE non mi ha permesso di fare foto, solo col telefono e di straforo..amara sorpresa scoprire che all'interno ci fosse un'intera area dedicata ai blogger, ai quali era concesso fotografare ogni cosa, con il benestare delle aziende. C'era inoltre un vero set fotografico allestito, con un fotografo, una modella e alcuni stand messi a disposizione dalle aziende con dei capi. C'era la possibilità per mezz'ora di usufruire del set per creare degli outlook esclusivi, in super anteprima.
Sarà per la prossima volta..però che occasione persa!!

Next to the media circus that was the Milan Fashion Week, it was time for White Fashion Trade Show, in the area of Via Tortona, where it was possible to see 25 to 27 trends for spring / summer 2012 for what on clothing and accessories.

Like every year, the White is a unique and high profile showcase for new designers and emerging talents with their innovative collections.


It 'a show that was created exclusively for buyers, but for fans of trends is a real godsend. In addition to the collections, linked to the event there are many events and this year was the presence of the much admired young Alexander Wang

I managed to peek, but my GUEST pass did not allow me take pictures, only by phone and on the sly .. bitter surprise to find that inside there was an entire area dedicated to bloggers, who were granted photographing everything, with the approval of the companies. There was also a true photographic set, with a photographer, a model and some stands made ​​available by companies with the leaders. There was the possibility to enjoy the half hour sets create unique outlook in super Preview.

Maybe next time .. however, that missed opportunity!


                                                                       Blogger AREA
                                                                         some buyer




Tuesday, September 27, 2011

All in playsuit


Ci sono acquisti che noi donne non ci spieghiamo e poi ci sono le tute. Allora, lo shopping compulsivo è un vero problema, così ti ritrovi con certe cose nell'armadio e ti chiedi "Ma quando caspita me lo metto?". Ho trovato questa tuta blu di Cristina Effe e neppure ricordavo in quale frangente della mia vita lo avevo preso...mah, mistero. Non perchè non sia un bel capo, ma perchè non mi fa sentire a mio agio, mi sembra di avere tutto in mostra, nonostante cada molto morbida.  Bisogna avere una certa disinvoltura per portarla, però mi sono fatta coraggio, visto che nelle sfilate di questi ultimi giorni se ne sono viste parecchie. Vai con la tuta allora!Abbinata ad una maxi bag Miu Miu e ad una collana che mi ha regalato un'amica.

There are purchases that we women do not explain and then there are the playsuits. Then, compulsive shopping is a real problem, so you end up with certain things in the closet and ask yourself " when I wear it?". I found this blue suit Cristina Effe, and even remembered how the juncture of my life ... I got well, mystery. Not because it is not a good leader, but why not make me feel at ease, I seem to have everything in the show, despite very soft fall. You have to have a certain nonchalance to bring it, but I sucked it up, because in these last days of parades they have seen several. Go with the suit then! Combined with a big bag Miu Miu and a necklace that a friend gave me.








 Diane Von Funstemberg

Hermes

 Iceberg

 Krizia
 Louis Vuitton
Oscar De La Renta

suit CRISTINA EFFE
bag MIU MIU

Monday, September 26, 2011

Tie rules



L'altra sera a cena un amico mi ha fatto notare un ragazzo con una cravatta bruttissima, ma così brutta che avrei voluto alzarmi, andare da lui e lì per lì sarei stata indecisa se stringerla ancora di più e sopprimere il tipo o semplicemente sfilargliela e usarla per pulire il pavimento.
L'uomo elegante non va tanto di moda, con questo ritorno agli anni '80, ma a me i tipi in giacca e cravatta fanno sempre un certo effetto, basta però che tutto sia al posto giusto anche se non tutti possono avere lo stesso fascino del Dott. Shephard dopo essersi schiantato sull'isola di Lost.

E' facile poi, che se uno non è propriamente abituato a portarla perchè fa il pompiere, il meccanico, il gondoliere, alla sera o in occasioni particolari, te lo ritrovi davanti con una cravatta da matrimonio lucida, con nodo Windsor (quello enorme per intenderci) e con la punta che gli arriva sopra l'ombelico.
Dio ci salvi da queste orrende visioni. Ecco pochi consigli pratici:

1- Parti dall'idea di non complicarti troppo la vita, noi donne siamo più colpite negativamente da un abbinamento obrobrioso che dalla semplicità. Quindi se non sei un esperto di look non azzardare troppo, piuttosto non metterla che stai bene lo stesso.

2- Metti la cravatta a matrimoni, battesimi o funerali, cercando di non eccedere coi colori, soprattutto per questo ultimo tipo di eventi.

3- Se questa sera vuoi essere elegante mettine una in tinta unita e non sbagli mai oppure in regimental, sempre tinta unita con le striscette oblique. Se invece vuoi azzardare, strisce, motivi o disegni all over, purchè piccoli, no palle da calcio. Va bene anche il Principe di Galles, ma su fondo marrone o verde.

4 - La pochette (il fazzoletto da taschino) sta andando alla grande, la regola la vorrebbe dello stesso colore della camicia, tanto che molte aziende la vendono già in abbinata, quindi anche dello stesso tessuto. no dello stesso colore della cravatta. 

5- Il nodo va solo quello semplice, non quelli troppo gonfi come il doppio nodo o il nodo Windsor che vanno usati solo nelle grandi occasioni e con determinate camicie. La cravatta dovrebbe arrivare con la punta appena sopra la cintura, nè troppo sopra, nè sotto.

Last night at a dinner a frind tell me to see a guy with an ugly tie, it was so bad that I wanted to get up, go to him and then I was undecided to tighten even more, and suppress the boy or simply remove it, and use it to clean the floor.The well-dressed man should not be so fashionable, with this throwback to the '80s, but to me the guys in suits are always a certain effect, but simply that everything is in place even if not everyone has the same charm Dr. Jack after he crashed on the island of Lost.It 'easy, then, that if one is not really used to take it because it makes the fireman, the mechanic, the gondolier, the evening or on special occasions, I find the front with a tie wedding glossy, with Windsor knot (the huge instance) and with the tip that comes above the navel.God save us from these horrible visions. Here are a few tips:1 - Parties to the idea not to complicate life too much, we women are more adversely affected by a combination obrobrioso that simplicity. So if you're not an expert look not gamble too much, you're rather not put the same well.2 - Place the tie weddings, baptisms or funerals, trying not to exceed the colors, especially the latter type of events.3 - If you want tonight to be elegant and it put a solid color or regimental never wrong, always plain with diagonal strips. If you want to gamble, stripes, patterns or designs all over, as long as small, no soccer balls. Okay well the Prince of Wales, but brown or green background.4 - The clutch (the handkerchief from his pocket) is going great, the rule would match the color of the shirt, so much so that many companies already sell, coupling, and therefore also of the same fabric. not the same color of the tie.5 - The node is just that simple, not like those too swollen node or double Windsor knot, which should be used only on special occasions and with certain shirts. The tie should come with the tip just above the belt, or too above, or below.








Friday, September 23, 2011

D&G the late show


La linea giovane D&G chiude e non sarà una grave perdita. Notizia di ieri, post sfilata, la seconda linea dei celebri Domenico e Stefano dopo ieri verrà chiusa e accorpata a quella più prestigiosa. Sarà colpa della crisi? Potrebbe essere per cercare di dare nuovamente lustro al brand che secondo il mio modesto parere stava un pò perdendo colpi. Ho sempre trovato questa seconda linea un pò tamarra, da classificare ENTRY PRICE, per chi voleva il capo firmato, ma sinceramente di poco stile. Chiude una linea che fatturava il 40% di tutto il gruppo, quindi non poco. Ma si sà, a volte bisogna fare delle scelte, dolorose per il portafoglio, ma che non possono che ridare prestigio ad uno dei nostri brand più forti nel mondo.
Paradossalmente questa ultima sfilata non mi era dispiaciuta, caratterizzata dai foulard che diventano abiti da cocktail, costumi, gonne, abiti lunghi, borse e sandali. Abiti che ricordano molto Capri, per un addio col sorriso.

The young line D & G closes and will not be a great loss. It's a news of yesterday, post show, the second line of the famous Domenico and Stefano will be closed after yesterday and merge into the most prestigious. It will be blame for the crisis? You may have to try again to give luster to the brand that in my humble opinion was a little lost shots. I've always found this a little Tamarra second line, to be classified ENTRY PRICE, for those who wanted the head signed, but frankly a little style. Closes a line invoiced 40% of the entire group and not a little. But you know, sometimes you have to make choices, painful on the wallet, but that can only restore prestige to one of our strongest brands in the world.

Paradoxically, this last show I was not disappointed, characterized by the scarf that becomes cocktail dresses, suits, skirts, dresses, bags and sandals. Clothes that are very reminiscent of Capri, for a farewell with a smile.








Live from the fashionshow


Quest'anno è possibile vedere molte delle sfilate della Milano Fashion week in streaming, direttamente CLICCANDO QUI , sul sito della Camera Nazionale della Moda.

This year you can see many of the shows of the Milan Fashion Week streaming by clicking here, at the National Chamber of Fashion.