prada-marfa

Where I don’t buy

Capisco che il mestiere della commessa non sia facile, non è mica solo “piegare magliette” come invece sosteneva una “cara” amica molti anni fa, quando il sabato per guadagnare qualcosa  lavoravo in un centro commerciale. La commessa ha a che fare con svariate tipologie di donne, la maggior parte stressate, pre o post ciclo, arrabbiate col moroso o col mondo più semplicemente. Ma se la scortese fosse proprio lei che invece dovrebbe accoglierti con un sorriso? Non voglio assolutamente generalizzare, ma ci sono alcuni negozi che evito come la peste perchè so benissimo chi c’è dentro.

Le tipologie di commesse che non sopporto sono due:

1- l’acidella = è quella che quando entri da lei non ti saluta, nemmeno se cadi dai tacchi davanti ai suoi piedi. Ti comincia a squadrare per vedere come sei vestita e se dai marchi che indossi sei degna di essere in quel negozio. Appena cominci a guardare negli stand ti manda di quelle occhiate da farti venire i brividi lungo la schiena e se solo provi ad aprire una maglietta, arriva con la sua bacchetta da signorina Rottermayer a frustarti sulle mani dicendo “Non si possono aprire, dimmi cosa vuoi” . Per fortuna che c’è crisi e i clienti bisognerebbe tenerseli stretti.

2-L’insistente insensata: sì avete già capito, è quella che appena le chiedi se ha la scarpa comoda per andare al lavoro, visto che non ne ha, comincia a tirare fuori dagli scaffali qualsiasi cosa, compresa la zeppa da 15 cm. Più cerchi di farle capire che sta sbagliando strada, più le sue orecchie di chiudono, la sua mente vaga per il negozio, alla ricerca dell’oggetto opposto a quello richiesto. Solo dopo averti rubato mezzo pomeriggio ti libera, non sei più suo ostaggio, senza neanche mezzo sacchetto, perchè noi clienti già abbiamo tante idee e confuse, non abbiamo bisogno di ulteriore confusione.

Probabilmente tra le due, se proprio devo scegliere preferisco la seconda, io le acidelle proprio non le sopporto!

I understand that the shopkeeper job is not easy, it’s not just “folding shirts” as reported by a “dear” friend many years ago when I was doing something on Saturday to earn the job in a mall. The order has to do with different types of women, most stressed, pre or post cycle, with angry boyfriend or simply with the world. But if it was really rude to her that it should welcome you with a smile? Absolutely do not want to generalize, but there are some shops that I avoid like the plague because I know very well who’s inside.


The types of jobs that can not stand are two:


1 – = the acidella is that when she comes to greet you, even if you fall at his feet at the heels. You start to stare to see how you are dressed and if you wear the brands are worthy of being in that store. As soon as you start to look at the stands of those looks sends you to make you shiver down my spine and if you even attempt to open a T-shirt, arrives with his rod to whip Miss Rottermayer hands saying “You can not open, tell me what you want “. Fortunately there is a crisis, and customers should keep them close.




2-L’insistente senseless: yes you have already guessed, is that when you ask if the shoe easy to get to work, since it does not, begins to pull everything off the shelves, including the wedge 15 cm. The more you try to make them understand what’s wrong road, more close to his ears, his mind wanders to the store in search of the object opposite to the one requested. Only after you have you stolen mid-afternoon free, you are no longer his hostage, not even half the bag, because we already have many customers and confused ideas, we do not need further confusion.


Probably between the two, if I have to choose I prefer the second, I just can not stand acidelle!

2 Commenti

  1. Sono stata commessa e fortunatamente non rientro in nessuna delle due categorie, anche perché i clienti del negozio (tabeccheria è un pò diverso dai classici negozi lo so) ancora mi salutano dopo 4 anni, perciò presumo che significa che ero brava nel mio lavoro altrimenti non lo farebbero.

    Anche io comunque preferisco il secondo tipo, le commesse acidelle proprio non mi vanno giù.

Lascia un commento...

About Me

Blogger, social media manager, fashion addicted. Scrivo ovunque, anche sui fazzoletti di carta. Contributor per Glamour.it e Vvox.it.
Appassionata di web, in fin dei conti una nerd con delle belle scarpe.
Continua a leggere...

Follow Me

La risposta da Instagram ha restituito dati non validi.

Categorie

Articoli recenti

Articoli più letti

Archivi

Tag

Partners